Le pecore sono mammiferi da pascolo e sono spesso presenti nelle aziende agricole. Allevare le pecore non è così impegnativo. Le pecore possono essere utilizzate per la carne, la lana e latte. La vita di una pecora, in genere, va da 6 a 14 anni. Quando ben curate, possono vivere fino a 20 anni. Le pecore sono adattabili a molti climi e si possono trovare in tutto il mondo. Ci sono oltre 200 razze di pecore, ognuna delle quali prospera in condizioni particolari. Se avete intenzione di acquistare e allevare le pecore, è necessario acquistare una razza appropriata per le condizioni geografiche e di vita.

Ecco una guida su come prendersene cura.

Il giusto ambiente dove allevare le pecore

Fornire un riparo per tutto l’anno. Per allevare le pecore c’è bisogno di un rifugio che le protegga da sole, vento e pioggia. Non è necessario un grande fienile: Una struttura a tre lati sarà sufficiente. La cosa bella di avere un fienile però, è la possibilità di separare le pecore malate o in stato di gravidanza dal resto del gregge. Una zona ombreggiata al di fuori del riparo è una buona idea per lasciare le pecore fuori nella stagione calda, ma avere allo stesso tempo un posto fresco per pascolare. Andrà bene qualsiasi cosa: da una tettoia fuori della stalla ad un gruppo di alberi.

Mantenere sempre un flusso d’aria nel fienile tutto l’anno, installando una ventola o tenendo le porte aperte. Questo aiuterà a temperare il rifugio nei mesi caldi e ad allontanare le mosche dalle pecore.

Il pascolo

Assicurarsi che il pascolo sia abbastanza grande per il numero di pecore che vi brucherà. Le pecore stanno circa 7 ore al giorno a pascolare. Si stima che è necessario circa un ettaro di terreno ogni 6 pecore. Questo dato varierà in base al clima e alle condizioni del pascolo stesso. Una buona regola generale è che un pascolo che supporta un animale grande (come una mucca) sia sufficiente a sostenere circa sei o sette pecore. Le dimensioni del pascolo variano in base alla località, al clima, alla manutenzione, al tipo di impianti, e alla piovosità. Per esempio: le condizioni rocciose asciutto avranno bisogno di più pascolo per fornire più erba.

Le pecore dormiranno in una lettiera di paglia. Quando fa più freddo invece, sarebbe meglio farla col fieno e molto spessa. Alcune persone considerano i trucioli di pino migliori del fieno, a causa della loro capacità di assorbimento. Tuttavia i trucioli di pino si attaccano al pelo e poi, durante il periodo di tosatura, oltre che a rovinare la lana, possono dare noia durante l’operazione.

Il recinto

Creare un recinto è molto importante per allevare le pecore, delimitare il loro spazio e lasciare i predatori fuori. Pali di 1,5m sono sufficienti ma possono essere usati anche da 2m. Alcuni predatori però non si fanno scoraggiare e cercano di passare sotto, scavando nella terra. Per questo, spesso, è utile elettrificare la rete come deterrente e incentivo a non avvicinarsi proprio. Lo spesso manto della pecora la aiuterà a non avere problemi con l’elettricità. Inoltre i recinti, muniti di separatori, aiutano a dividere le pecore malate dal resto del gregge.

Alimentazione

Il pascolo ed il fieno costituiscono la maggior parte della loro dieta. Le pecore sono solite mangiare le piante del pascolo, come erba e trifoglio. Se il pascolo è abbastanza grande e rimane in fiore tutto l’anno, non è necessario fornire cibo supplementare alle pecore.
La quantità di fieno necessaria dipenderà dalla qualità e dalla grandezza del prato. Una pecora mangia circa mezzo kilo di fieno per ogni 45kg di peso. L’erba medica ed il trifoglio  tendono ad essere più nutriente e preferiti dalla maggior parte degli animali.
Tenete a mente che alcuni trifogli possono contenere una sostanza simile agli estrogeni che può funzionare come controllo delle nascite negli ovini.

Fornire loro acqua fresca e pulita. Le pecore hanno bisogno di accedere ad acqua fresca e pulita. Una pecora consumerà un paio di litri di acqua ogni giorno, e di più quando fa caldo e quindi, l’abbeveratoio ha bisogno di essere pulito di tanto in tanto.
È possibile utilizzare un distributore automatico se non si vuole portare qualche secchio d’acqua ogni giorno. La vasca si riempie automaticamente quando gli animali bevono. Tutto quello che dovete fare è pulire la vasca una volta alla settimana.

Da evitare

Evitare un eccesso di grano nell’alimentazione delle vostre pecore. Il grano non è un gran che per allevare le pecore, tranne in alcuni casi specifici, perché queste miscele tendono a contenere troppo rame per la dieta di una pecora. Se si ha bisogno di integrare la dieta della vostra pecora con del grano, cercare di ottenere un mix appositamente formulato per le pecore. Mangiare troppo grano può anche causare gonfiare nella pecora e potenzialmente può anche ucciderla. Quindi, evitare un eccesso di grano nell’alimentazione.

Evitare di conservare alimenti per più di un mese. Questo è vero sia per balle di fieno che per le miscele di grano. Immagazzinare mangimi troppo in anticipo può rendere tossico il cibo per le pecore. Quindi, assicurati di ricevere cibo fresco, se le tue pecore hanno bisogno di un supplemento che non è nel pascolo.
Assicurati che le tue pecore abbiano sempre accesso a sale. Le pecore hanno bisogno di minerali che vengono dal sale. Assicurati che stai ricevendo minerali che sono appositamente realizzati per loro, perché ad esempio, hanno si, bisogno di rame ma troppo può farle ammalare o ucciderle. I blocchi di sale possono essere buoni, ma non durano molto e le pecore non riescono ad assumere tutti i minerali di cui hanno bisogno.
Il sale minerale sciolto tende ad essere meno costoso dei blocchi di sale e si può mettere in un abbeveratoio nel rifugio.

Mantenere le vostre pecore sane

Mantenere gli zoccoli in modo corretto. Allevare le pecore su di una superficie asciutta aiuterà ad evitare malettie e problemi alle zampe. Se questo non fosse possibile, sarà necessario, di tanto in tanto,  tagliare o sbucciare via qualsiasi eccesso di zoccolo. Assicurarsi che quando si taglia la parte di zoccolo in eccesso, di non tagliare in profondità nel tessuto vivo. Ciò può causare sanguinamento e infezione.

Nei periodi più asciutti e possibile eseguire questa operazione ogni sei settimane circa. Più frequentemente in caso di pipoggie frequenti. Inizia scavando fuori lo sporco dalle dita dei piedi. Questo è un problema specifico di pecore e capre. E’ più frequente sugli gli animali che camminano su un terreno umido o bagnato. I loro zoccoli si ammorbidiscono ed entrare, è più semplice per i batteri.

E’ buona norma rimuovere, a scopo preventivo, la lana sporca sotto alla coda e sulla pancia. E’ meglio fare questa operazione appena possibile, prima che il sudicio attaccato si secchi e inizi ad attrarre i mosconi.

Controllare periodicamente a la salute delle pecore. Vi accorgerete se sono malate da comportamenti letargici e diversi dal solito. Avvistando questi casi celermente è possibile isolarli dal resto del gregge e fare in modo che la malattia non si trasmetta agli animali sani.

La tosatura

La tosatura avviene solitamente una volta l’anno. Per le pecole con velli più lughi è possibile arrivare a due. Per allevare le pecore è di fondamentale importanza. Questa operazione va fatta prima dell’inizio della stagione calda. La tosatura delle pecore bagnate può causare problemi di salute. Eseguire l’assistenza sanitaria preventiva. Anche se non è possibile prevedere tutto ciò che potrebbe accadere a una pecora, ci sono alcune cose che puoi fare per la cura per la tua pecora. L’esecuzione di queste misure supplementari può salvare le pecore da alcune malattie e problemi.

Altri pericoli

Una secrezione nasale può essere uno dei primi segni di una infezione delle vie respiratorie. La diarrea nelle pecore può essere causata da diversi tipo di problemi è quindi necessario contattare un veterinario in fretta.

Controllare la pelliccia spesso per eventuali parassiti esterni come gli acari o pidocchi.

Svermina la tua pecora. Con una certa frquenza, il veterinario deve controllare le feci delle pecore alla ricerca della presenza di vermi. In caso di positività, dovranno essergli somministrati dei farmaci. Ne esistono di diversi tipi: pillole, pasta, in formato liquido ed iniettabile. Non esiste un tipo più efficace.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAdottare un gatto, cose da fare e da sapere
Articolo successivoUn maiale come animale da compagnia
Passione animali vi tieni aggiornati sul mondo degli animali domestici e non, vi da informazioni sulla cura del vostro animale, idee, consigli per gli acquisti, valutazione di prodotti, esperienze e molto altro. ATTENZIONE - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Contattaci: [email protected]

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO