Un maiale come animale da compagnia, è piuttosto di moda in questi tempi. Se George Clooney può avere un maiale come animale da compagnia allora perché non dovrei io?

I maiali sono intelligenti, curiosi, gregari ed avidi. Il binomio intelligente e curioso, può rivelarsi problematico per quelli di voi che stanno pensando di prendere un maiale come animale da compagnia. Questo è dovuto al fatto che presto troverà un modo per fuggire da dove vorreste che rimanesse. Non importa quanto tempo avete speso per cercare di farglielo capire! Una volta che hanno fatto la prima grande fuga proveranno ancora, e ancora e ancora. I maiali sono bestiole determinate e vi sapranno dare anche molte soddisfazioni.

Un maiale come animale da compagnia ama le attenzioni, le coccole e chi parla con loro e li accarezza. Tuttavia stai alla larga dalle spalle e dall’estremità posteriore. Essere toccati li è una cosa che non sopportano e sono in grado di tenervi il broncio per giorni!

Un avvertimento

Un maiale come animale da compagnia può essere divertente, ma è anche necessario fare attenzione quando gli dai il cibo. Ci sono stati molti casi di persone che hanno perso le dita, divorate dai maiali. Questi animali sono onnivori e mentre mangiano sono molto voraci. Quindi, cautela e non tenete mai più del necessario la mano davanti alla bocca di un maiale che sta mangiando.

Attitudini

I maiali si riproducono spesso e con grandi cucciolate. Queste sono una fonte di reddito supplementare, se state pensando di rivendere i maialini. Sono buoni anche come animali da lavoro, perché il loro olfatto li rende ideali per fiutare i tartufi.

Se non ci sono tartufi dalle vostre parti, un altro metodo per utilizzarlo come strumento da lavoro è come aratro naturale per i campi che devono essere lavorati. Grazie alla potente mascella riesce a recuperare il cibo strappando le radici e cercando nel sottosuolo. Dopo il passaggio dei maiali quel terreno sarà molto più semplice da coltivare!

La razza e il tipo: quale comprare e perchè

Esistono diverse razze di maiali, di varie forme, colori e dimensioni.

I maiali rosa, soffrono terribilmente le scottature. Se non si dispone di alcun tipo di riparo naturale o artificiale, questa razza non è adatta a te. Alcuni purosangue sono colorati. Il Tamworth ha il pelo rossastro, il Duroc è nero pigmentato ed il Berkshire è Nero e molto grosso. Il Saddleback e l’Hampshire, anch’essi dal pelo nero, hanno una fascia di peli bianchi sulle spalle che arriva fino alle zampe anteriori.

Le razze dei maiali

In pochi si rendono conto di quanto possano diventare grandi i maiali. Il tuo maialino domestico potrebbe finire per pesare più di 200 kg! Questo è un altro motivo per cui è necessario fare in modo che i loro recinti siano forti! I maialini nani adulti, invece, arrivano ad un peso che va dai 20 ai 50kg.

I maiali sono animali socievoli. Preferiscono stare in un piccolo gruppo piuttosto che da soli. Tuttavia, se si decide di avere un solo maiale come animale da compagnia, sarà sicuramente più facile da gestire, sopratutto se si tratta del primo maiale che prendi. Non ci saranno spintoni per la posizione durante i pasti o il bullismo e la lotta con gli altri suini durante il giorno. Se si acquista un unico suino basta ricordarsi di dargli tanto amore e attenzioni che impediranno di farlo annoiare e farlo diventare solo e scontroso.

La scelta del sesso

Se state pensando di prendere un maiale come animale da compagnia, probabilmente vi starete chiedendo quale dei due sessi è più adatto allo scopo. I maschi che non sono stati castrati, tendono ad essere più aggressivi e “selvatici” e quindi sono meno adatti. Se si decide di prendere un maschio, dovrebbe essere castrato, sopratutto se si decide di farlo vivere in cadsa con voi. Le femmine invece, sono in generale più mansuete e tranquille, anche se non hanno mai avuto una cucciolata.

Il vostro primo maiale come animale domestico

Cosa fare per avere il vostro primo maiale come animale domestico? In primo luogo devi verificare con il consiglio comunale locale se ti è permesso tenere un maiale nella tua zona. Una volta che sei sicuro di essere in regola, il passo successivo è trovare un allevatore fidato che, oltre a vendervelo, ti possa anche dare qualche consiglio generale sulla cura del maiale. Non comprare un maiale dalle vendite in stock o alle aste sopratutto se non sei esperto e non capisci se l’animale è in buona salute o no. Inoltre, al fine di poter legare con il tuo maiale e stabilire un buon rapporto, dovresti cercare un maialino e non uno esemplare già adulto.

Per vedere a colpo d’occhio se un animale è in salute dovresti controllare che sia molto attivo, abbia gli occhi luminosi, il naso umido ed il pelo lucido. Il corpo dovrebbe essere lungo e leggermente arcuato. Il torace largo ed i lati leggermente arrotondati. Le gambe devono essere forti e piazzate con unghie corte e ben curate.

Controlla il numero di mammelle che ha il maiale, indipendentemente che sia maschio o femmina. Cercate un animale con 12-14 mammelle uniformemente distribuite e ben sagomate. Dopo aver esaminato gli aspetti fisici del vostro futuro maialino domestico, dovreste controllare il suo temperamento. Se sembra un pò aggressivo, è violento coi fratelli e gli altri suini e sembra in generale un pò selvaggio, è meglio stargli alla larga e cercarne un altro.

Cura e alimentazione

Quando aquisterai il tuo maialino domestico, chiedi all’allevatore ciò che ha mangiato fino a quel momento e in quali quantità. Questo ti darà una linea di base per continuare a nutrirlo a casa. Le eventuali modifiche alla dieta devono essere fatte lentamente. La dieta di base per un maiale sarebbe quella di dar loro da mangiare una combinazione di scarti domestici o colture vecchie dal vostro orto o frutteto in combinazione con cibo specifico per i maiali o grano. In media un maiale mangia circa 2 kg di mangime o di grano al giorno. questa dose diminuisce se si sta integrando con gli scarti domestici. I maiali mangiano quasi tutto, come accennato in precedenza.

Le cose che i maiali non mangiano però, sono agrumi, peperoni, cipolle, ananas e qualche genere di brassica. Il cibo può essere somministrato tutto insieme in una volta o essere frazionato in due pasti: al mattino e alla sera.

Dovrebbe essere sempre disponibile acqua fresca e pulita per i vostri animali da compagnia. Gli abbeveratoi di cemento, che sono pesanti ed inamovibili, sono l’ideale.

Porto a casa un porcellino

Se stai portando a casa il tuo primo porcellino, mettilo in un luogo privo di correnti, con un buon letto e una ciotola d’acqua. Se il maialino ha meno di 3 settimane, sarebbe ideale mettere una lampada a raggi infrarossi appesa a circa un metro o più al di sopra del cucciolo. E’ una sicurezza in più per le notti più fredde.

Il latte è il suo cibo preferito. Va vene latte scremato, latte cagliato acido o addirittura del siero di latte. Non dispezzando anche il pane, la verdure e le bucce di frutta, l’orzo o il grano se lasciati macerare in acqua bollente per una notte. Il tutto, ovviamente, con moderazione.

Il porcile

I maiali hanno spesso la reputazione di essere sporchi e puzzolenti e di essere bestie poco attraenti. Nulla di più falso. Sì, una pozza di fango è molto allentante per loro ma come, ad esempio, lo è per gli elefanti ed i facoceri ma questi, non hanno la stessa, pessima, fama.

I maiali sono animali fondamentalmente molto puliti. Non li vedrete mai fare i loro bisogni nella lettiera o nel mucchio di paglia dove dormono. Si può anche insegnare ai maiali a fare i propri bisogni in un unico luogo nel porcile, semplicemente lasciando un pò di lettiera sporca lì come esempio.

Odiano condizioni climatiche estreme, che si tratti di venti freddi e correnti d’aria o temperature calde e umide quindi, è necessario garantire una buona circolazione d’aria nel porcile quando le temperature iniziano a salire ed un buon grado di copertura quando si va verso i mesi più freddi. I maiali tollera temperature comprese tra 12 ed i 26 °C. Questo è il motivo per cui, nella stagione calda, sono così necessari quei bagni di fango: il maiale non riesce a controllare la temperatura corporea attraverso la sudorazione.

In un porcile con più maiali, ognuno dovrebbe avere circa 2,5 metri quadrati di spazio ed il rivestimento del pavimento dovrebbe essere un massetto di cemento che è stato più o meno rifinito in modo che il maiale possa camminarci sicuro e senza rischi.

Tenere il maiale in casa

Ci sono persone che tengono tranquillamente i maiali in casa con loro. Ovviamnete non può essere una scelta che tutti posso fare. Spesso le persone adottanto un cucciolo di maiale e si ritrovano in casa una bestia di decine di kili. Per chi volesse intraprendere questa strada, la buona notizia è che il tuo maiale è facilmente addestrabile per quanto riguarda l’utilizzando della lettiera.

I maiali sono il quinto animale più intelligente del mondo, e quindi fargli capire come utilizzare la lettiera è semplice come insegnarlo ad un cano o ad un gatto. È dunque possibile utilizzare gli stessi metodi. Ricordati solo che le tradizionali lettiere da gatti sono troppo alte per un maiale e quindi dovrai trovarne di più basse.

Un maiale come animale da compagnia

Avere un maiale come animale da compagnia è molto divertente. Sanno essere davvero meravigliosi come animali domestici. Ognuno ha una personalità distintiva. Lo scoprirai presto non appena ne porterai a casa uno. Se hai il giusto tipo di alloggio, tieni sempre la lettiera pulita, lo nutri con il cibo giusto e gli fai fare un pò di esercizio fisico, vivrai un’esperienza davvero gratificante.

Goditi il tuo nuovo animale domestico. Dagli un sacco di amore e attenzioni e sarai sucuramente ripagato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteAllevare le pecore: i punti chiave
Articolo successivoAllevare faraone in voliera come all’aperto
Passione animali vi tieni aggiornati sul mondo degli animali domestici e non, vi da informazioni sulla cura del vostro animale, idee, consigli per gli acquisti, valutazione di prodotti, esperienze e molto altro. ATTENZIONE - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Contattaci: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO