I lupi si comportano come una vera e propria famiglia. A capo c’è la coppia che alleva i  cuccioli e sono detti alfa. Gli altri sono tutti figli, figlie, fratelli e sorelle. Gli alfa non sempre sono gli esemplari più grossi. Solitamente sono i più determinati e rispettati nel gruppo. Di solito in un branco ci sono dai 4 ai 7 esemplari. Sono stati avvistati branchi ben più numerosi, fino a 36 lupi. In Europa questi gruppi sono più piccoli e difficilmente superano 4 individui.

Anche la caccia avviene in gruppo. Questo è molto conveniente sia dal punto di vista di energie sprecate che da quello del tipo di preda a cui possono puntare. Infatti difficilmente uno o due lupi da soli riuscirebbero ad abbattere un grosso cervo, un cinghiale o un alce, cosa che invece, in gruppo, riescono a fare tranquillamente.

L’importanza della gerarchia

Quando un alfa viene a mancare per malattia o per un infortunio mortale, l’altro alfa rimarrà al comando da solo mentre viene selezionato un compagno adatto che prenderà il potere assieme al reggente. Un membro può anche essere spodestato di comune accordo dal branco ed in quel caso si assiste ad un delirio di violenza. Talvolta l’alfa bandito viene cacciato ed inseguito dagli altri finché non è esausto e poi viene ucciso.

Solitamente il gruppo dei lupi maschi viene comandato dall’alfa maschio e quello delle femmine dall’alfa femmina ma, in ogni caso, entrambi i leader hanno potere su tutti i membri del branco. Un lupo all’interno del branco può reclamare la sua superiorità e sfidare l’alfa per prenderne il posto. In questi casi i due pretendenti si sfidano in un combattimento rituale. Solitamente sono i lupi beta che tentano questa sfida essendo quelli più forti. Il maschio beta può anche tentare di accoppiarsi con la femmina alfa durante la stagione degli amori e il maschio alfa lo deve cacciare per assicurarsi che non lo faccia. La stessa cosa vale per la femmina beta, che può cercare di attirare le attenzioni del maschio alfa. I beta sono anche in grado di dominare gli altri subordinati su praticamente ogni sfida a cui sono sottoposti.

Tutti i ruoli sono importanti

Il lupo omega è l’ultima ruota del carro. Si nutre per ultimo quando viene cacciata una preda ed è il bersaglio di tutti i lupi più prepotenti del branco. Questi esemplari si sottomettono immediatamente dopo il minimo cenno di aggressione e sono i veri e propri capri espiatori della famiglia. Proprio per questo l’omega svolge un ruolo importante all’interno del branco. Può essere una valvola di sfogo per quei lupi che vorrebbero dare sfogo alla rabbia ma non possono prendersela con quelli di pari rango o addirittura di rango superiore perché metterebbero a rischio tutta la struttura sociale. Sono stati riscontrati dei casi in cui, dopo la perdita del loro omega, i lupi di un branco hanno smesso di cacciare e hanno passato un di periodo di lutto cercando di trovare un sostituto alla figura scomparsa.

Intelletto

I lupi sono esseri estremamente intelligenti, con grande curiosità, la capacità di imparare velocemente, e l’intera gamma di emozioni che solitamente è attribuita solo agli esseri umani. I lupi sviluppano strategie di caccia complesse al fine di inseguire e catturare prede come un gruppo ben organizzato.

Comunicazione

I lupi comunicano vocalmente con un’ampia varietà di suoni diversi. Emettono suoni diversi quando hanno fame, stanno male vogliono giocare, o vogliono dare un allarme al resto del branco. Il più famoso e sfruttato nei racconti e nei film di tutti tempi è sicuramente l’ululato. I lupi ululano da soli o in gruppo e nelle più svariate occasioni. Una delle più romanzate e altrettanto fasulla è quella di ululare alla luna. Degli studi hanno dimostrato che non c’è correlazione fra le fasi lunari e l’ululato dei lupi. Anche la comunicazione attraverso i movimenti del corpo è importante fra i lupi. La posizione e i movimenti degli occhi della bocca delle orecchie e della coda dicono molto sull’umore e le intenzioni di questo animale.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe mucche e i loro sentimenti, considerati da pochi
Articolo successivoIl raffreddore del gatto e le infezioni delle vie respiratorie superiori
Passione animali vi tieni aggiornati sul mondo degli animali domestici e non, vi da informazioni sulla cura del vostro animale, idee, consigli per gli acquisti, valutazione di prodotti, esperienze e molto altro. ATTENZIONE - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Contattaci: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO