Panoramica delle infezioni delle vie respiratorie superiori feline che provoca il raffreddore del gatto. Anche i nostri amici felini possono prendere il raffreddore e come succede per noi spesso le cause sono batteri, virus o entrambe le cose.

I batteri e virus che più comunemente causano le infezioni delle vie respiratorie superiori nei gatti sono:

  • Herpesvirus (FHV-1) noto anche come rinotracheite virale felina (FVR)
  • Calicivirus felino (FVC)
  • Bordetella bronchiseptica (B. bronchiseptica)
  • Chlamydophila felis (C. felis)
  • Meno comune, Mycoplasma spp. (batteri) o malattie infettive come FIV o FeLV, fattori che contribuiscono a una infezione delle vie respiratorie superiori.

I batteri e virus sono molto contagiosi e sono presenti nella saliva e anche dal muco prodotto dagli occhi ed il naso. Proprio come succede con noi, i gatti possono ammalarsi entrando in contatto con un gatto malato o entrando a contatto con oggetti contaminati.

I gatti che hanno contratto FVR sono considerati “portatori cronici”, nel senso che porteranno il virus per tutta la loro vita e può riammalarsi in periodi di stress elevato (cambio casa, nuovi coinquilini, i bambini, ecc). Circa la metà dei gatti infettati con FVC rimarrà infetto a volte per alcuni mesi dopo che i sintomi cessano e in rari casi per tutta la vita.

I sintomi di infezioni respiratorie superiori feline

Naso che cola, starnuti, occhi lacrimanti, tosse, letargia, febbre, innapetenza. Il veterinario può anche constatare delle ulcere orali.

Durata delle infezioni delle vie respiratorie superiori feline

Generalmente una infezione avrà una durata di 7-21 giorni. C’è un periodo di incubazione, il periodo di tempo da quando prende l’ infezione fino a quando i segni clinici si manifestano, dopo 2-10 giorni. Il periodo di incubazione è il momento di massima contagio.

La diagnosi di infezioni delle vie respiratorie superiori feline

I segni e sintomi clinici di solito sono abbastanza per fare una diagnosi di infezione delle vie respiratorie superiori. I test diagnostici, tuttavia, sono necessari per determinare la causa dell’infezione. Così il vostro veterinario può raccomandare le seguenti prove:

  • Un esame completo del sangue
  • Test chimici per valutare rene, fegato, e la funzione del pancreas, così come i livelli di zucchero.
  • Test di elettroliti per assicurarsi che il vostro gatto non è disidratata o che soffrono di uno squilibrio.
  • Gli esami delle urine per lo screening dell’infezione nel tratto urinario per valutare la capacità dei reni di concentrare le urine
  • I test per i virus della leucemia felina (FeLV) e virus dell’immunodeficienza felina (FIV)

Le infezioni delle vie respiratorie superiori croniche richiedono ulteriori test, come ad esempio radiografie per valutare i polmoni, colture di cellule, e valutazione microscopica del muco.

Il trattamento delle infezioni delle vie respiratorie superiori feline

Sarà il veterinario a decidere il miglior trattamento per il vostro gatto, questo può includere prescrizioni specifiche e l’eventuale ricovero ospedaliero, a seconda della gravità dei segni clinici.

Per le infezioni più lievi, il veterinario può suggerire di provare quanto segue:

  • Aumentare l’umidità all’interno della vostra casa, questo può essere fatto con un umidificatore o mettendo gli un asciugamano umido sopra i termosifoni accesi.
  • Offreire al gatto del cibo molto saporito, appetitoso per incoraggiarlo a mangiare.
  • Pulire più volte al giorno gli occhi e il naso con un panno inumidito.

La prevenzione delle infezioni delle vie respiratorie superiori feline

  • La cosa migliore è prevenire, per questo il vostro veterinario vi potrà consigliare di proteggere il vostro gatto con i vaccini per le infezioni delle vie respiratorie FVR e FVC.
  • è consigliabile disinfettare regolarmente elementi condivisi fra i gatti, come ciotole di cibo e biancheria e cuscini della cuccia
  • Prevenire il contatto diretto tra i gatti è in definitiva il modo migliore per evitare l’infezione. Se si sta portando a casa un nuovo gatto che proviene da un gattile è importante farlo prima visitare da un veterinario prima di introdurlo in casa. Tenete a mente che il vostro nuovo gattino potrebbe non avere sintomi ma incubare il virus quindi è molto importante tenere tutto pulito e disinfettato per le prime due settimane.

Gli essersi umani sono a basso rischio di contrarre le malattie e infezioni delle vie respiratorie superiori dei gatti. La maggior parte di questi agenti infettivi sono specie-specifici, cioè che colpisce solo quella specie.

Ma  la B. bronchiseptica e la congiuntivite possono essere un potenziale rischio per le persone con bassa immunità come i bambini e anziani. Per evitare il rischio di infezione è importante lavarsi spesso le mani.

Se avete domande o dubbi chiamate sempre il vostro veterinario, solo lui ti darà la miglior risorsa per garantire la salute e il benessere dei vostri animali domestici.

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteI lupi e la loro forte gerarchia sociale
Articolo successivoCome pulire i denti del cane, video e consigli
Passione animali vi tieni aggiornati sul mondo degli animali domestici e non, vi da informazioni sulla cura del vostro animale, idee, consigli per gli acquisti, valutazione di prodotti, esperienze e molto altro. ATTENZIONE - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Contattaci: [email protected]

LASCIA UN COMMENTO